Sollevamento pesi
Aggiungere notizie
Notizie

Sollevamento pesi, Mondiali juniores 2019: Giulia Imperio di bronzo nei -49 kg, quinto Davide Ruiu

Seconda giornata di gare a Suva (Fiji), dove sono in corso i Mondiali juniores di sollevamento pesi 2019, e ancora Italia sul podio, con Giulia Imperio che è riuscita ad aggiudicarsi la medaglia di bronzo nello strappo, per quanto riguarda la categoria dei 49 kg femminili.

L’azzurra, capace di migliorarsi dai 70 kg d’ingresso ai 75 kg finali, si è dovuta arrendere solamente alla cinese Zhao Jinhong, oro con 81 kg nel mezzo di due prove sbagliate, e all’indonesiana Windy Cantika Aisah, anche lei a 81 kg, ma nella terza alzata.

Anche nello strappo Zhao ha messo a segno la misura migliore, sollevando 110 kg, e imponendosi ancora davanti ad Aisah (ferma a 98 kg), mentre il metallo meno pregiato è andato alla statunitense Hayley Marie Reichardt, ancora a 98 kg. Sesta Giulia Imperio con 90 kg.

La classifica combinata ha ovviamente premiato l’atleta cinese, con 191 kg; seconda piazza per Aisah con 179 kg, mentre Reichardt si è presa il bronzo, a quota 172. Si è fermata invece ai piedi del podio Giulia Imperio, seppur piuttosto lontana dall’americana, con lo score di 165 kg.

I 61 kg maschili hanno visto invece impegnato Davide Ruiu, che ha aperto la contesa con un quinto posto nello strappo, sollevando 115 kg, nella specialità vinta dal turco Caner Toptas con 125 kg, davanti al connazionale Dogan Donen, fermo a 121 kg. Bronzo al colombiano Estiven Josè Villar, con 120 kg.

Tutto rivoluzionato nello slancio, dove ad imporsi è stato il coreano Moonsu Bae, che dopo tre alzate valide è balzato in vetta con 155 kg, lasciandosi alle spalle l’indonesiano Muhammad Faathir, classe 2003, con 149 kg, mentre in terza piazza abbiamo ritrovato Donen, con i suoi 148 kg. Nuovamente quinto Davide Ruiu, con 146 kg.

A vincere l’oro della classifica totale è stato dunque Toptas con i suoi 273 kg, con Bae che si è accontentato della seconda posizione con 270 kg. Terzo Donen a 269 kg, solo quinto Ruiu, con 261 kg.

Dominio netto invece per l’uzbeko Adkhamjon Ergashev nella competizione riservata ai 67 kg maschili. L’asiatico è infatti riuscito a vincere tutte e tre le specialità, a cominciare dallo strappo, sollevando 141 kg, imponendosi sul russo Zulfat Garaev (137 kg) e sul turco Muhammed Ozbek (135 kg), ripetendosi poi nello slancio con 173 kg, uno in più di Ozbek, con il podio chiuso dal cinese Yunban Wei, a 165 kg.

Ergashev si è aggiudicato di conseguenza anche la classifica combinata, con un totale di 314 kg, lasciando a 7 lunghezze il turco Ozbek e a 14 il russo Garaev.

gianni.lombardi@oasport.it

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: FIPE

Загрузка...

Comments

Комментарии для сайта Cackle
Загрузка...

More news:

Oasport: Nuoto paralimpico: Super-Italia a Berlino! Morlacchi, medaglie e record
Oasport: Nuoto paralimpico: Super-Italia a Berlino! Morlacchi, medaglie e record

Read on Sportsweek.org:

Comitato Regionale Veneto
Comitato Regionale Veneto

Altri sport