Sponsored
Notizie

Il diario di Musetti dal Roland Garros: si allenerà con Sinner prima della sfida con Djokovic

04

Manca poco alla partita più importante della giovane carriera di Lorenzo Musetti, che negli ottavi di finale dello Slam parigino affronterà sul Philippe Chatrier, secondo match di giornata, il n.1 del mondo Novak Djokovic. Questo momento di celebrità se lo è guadagnato col sudore e col talento, superando uno dopo l’altro David Goffin, Yoshihito Nishioka e infine Marco Cecchinato, al termine del suo primo incontro finito al quinto set.

Sentiamo da coach Tartarini come Lorenzo ha trascorso questa vigilia. 

Buonasera Simone, com’è andata questa vigilia?

Questa mattina abbiamo lavorato un po’ in palestra con Petrignani e nel pomeriggio un’oretta tranquilla con Marta Kostyuk. È andata molto bene perché Lorenzo ne aveva voglia e si è impegnato; quindi lo considero un buon allenamento. 

C’è il rischio che Lorenzo si senta appagato? O al contrario ansioso?

Non credo. L’unico pericolo è che sia un po’ scarico a livello di energie nervose, ma certo non perché sia già soddisfatto del risultato ottenuto. In ogni caso penso che sopperirà con l’adrenalina che sarà altissima, giocando contro un avversario così importante. Quanto all’ansia penso che sia unicamente relativa al fatto che non vede l’ora di andare in campo per dimostrare di potersela giocare e di essere all’altezza di un palcoscenico così prestigioso. 

Avete preparato qualcosa di particolare?

Sai, con Djokovic ci conosciamo bene, essendoci allenati spesso assieme. Quindi non è che ci siano tanti segreti. Ma qualcosa di sicuro prepareremo.

Programma di domani?

Alle 16 passate eravamo ancora tutti sospesi perché non si sapeva se Federer avrebbe giocato o meno. Anche il direttore del torneo Guy Forget non sapeva darmi un orario preciso. Poi finalmente ci hanno confermato che saremo il secondo match sul Philippe Chatrier. Ci scalderemo con Sinner per una mezzora, a partire dalle 11,15 sul centrale, dividendo il campo proprio con Djokovic che palleggerà con uno sparring. Questo allenamento sarà importante soprattutto per prendere confidenza con gli spazi enormi dello Chatrier, che possono decisamente disorientare uno che non ci ha mai giocato. Poi mangeremo qualcosa di leggero e quindi aspetteremo.

Загрузка...

Comments

Комментарии для сайта Cackle
Загрузка...

More news:

Read on Sportsweek.org:

Altri sport

Oasport: Nuoto paralimpico: Super-Italia a Berlino! Morlacchi, medaglie e record
Oasport: Nuoto paralimpico: Super-Italia a Berlino! Morlacchi, medaglie e record
Oasport: Nuoto paralimpico: Super-Italia a Berlino! Morlacchi, medaglie e record