Notizie

ATP Roma: Arnaldi manca 7 set point, Jarry ancora indigesto-

0 9

[21] N. Jarry b. M. Arnaldi 6-2 7-6(6)

Si ferma al secondo turno l’avventura agli Internazionali BNL d’Italia di Matteo Arnaldi. Il tennista sanremese, numero 37 ATP, si arrende dopo due ore e sette minuti di gioco al numero 21 del seeding Nicolas Jarry. 6-2 7-6(6) il punteggio finale a favore del ventottenne cileno, numero 24 al mondo.

Continua la striscia negativa contro Jarry per Arnaldi. Dopo aver perso le prime due sfide a Pechino e Adelaide, mancando dei match point, Arnaldi arriva più volte ad un passo da portare la sfida al terzo set, ma un po’ per meriti di Jarry un po’ per un approccio sbagliato da parte sua, manca l’occasione di allungare il match contro un avversario che sembrava patire la fatica.

Un match che si rivela dai due volti. Il primo set vede Arnaldi sottotono mentre Jarry concede pochissimo, preciso nei game di servizio e aggressivo in risposta. Il secondo set è un’altra storia. Il gioco di Jarry manifesta delle crepe, Arnaldi, invece, varia maggiormente e manda fuori giri il cileno. Nel finale lo scarso cinismo costa caro all’italiano, con sette set point che scivolano via.

Al terzo turno il cileno attende, da favorito, uno tra Napolitano e Shang.

Primo set: un Jarry quasi perfetto domina un Arnaldi sottotono

Inizio di match subito complicato per Matteo Arnaldi. La spinta di Jarry e un po’ di fretta dell’italiano porta subito la testa di serie numero 21 a palla break. L’italiano si salva annullandola con una prima al centro. Jarry cerca subito di prendere il controllo dello scambio e accelerare. Lo schema preponderante è quello composta da servizio e dritto. La percentuale di prime di Jarry rimane contenute ma la seconda molta lavorata in kick fa male ad Arnaldi. L’italiano troppo lontano sulla seconda del cileno fa fatica a prendere le redini dello scambio.

I veri problemi però arrivano sul servizio di Arnaldi. Jarry aggredisce in risposta sin dalla risposta e arrivano altre due palle break. Il doppio fallo di Arnaldi permette a Jarry di scappare via. Il cileno è attento e lascia andare i colpi. Come detto, la prima latita per Jarry ma Arnaldi non riesce a conquistare punti sul servizio. Il cileno si muove bene in campo, varia col rovescio e spinge col dritto.

Nel quinto gioco Arnaldi parte ancora male sotto 0-30, prova a rimediare, ma con un altro doppio fallo spiana la strada a un altra palla break, capitalizzata da Jarry con un vincente di dritto per il 4-1 pesante.

Dopo 14 punti consecutivi vinti sul suo servizio, Arnaldi riesce a rompere la resistenza di Jarry grazie un dritto in accelerazione spedito fuori dal cileno. Seguono altri due gratuiti di dritto di Jarry che si tramutano in palla break per Arnaldi. Il cileno si salva con la combinazione servizio in kick e dritto. Piccolo passaggio a vuoto che Il cileno supera portando a casa il primo set dopo 37 minuti sul punteggio di 6-2.

Secondo set: Arnaldi manca sette set point in un set da alti e bassi

L’inizio di secondo set è complicato per Arnaldi. Serve un game da 8 minuti ad Arnaldi per tener il servizio, annullando anche tre palle break. Inizio con qualche errore di troppo da parte di entrambi e un po’ di fretta al servizio del sanremese che commette anche due doppi falli. 

L’italiano prova a togliere ritmo a Jarry alzando la traiettorie della palla sfruttando qualche breccia nel gioco del cileno.  Arnaldi finalmente sembra avere un idea chiara di gioco muove maggiormente il cileno con maggiore angolo e prova a conquistare la rete. Jarry pur meno preciso continua a concedere poco nei suoi turni di servizio, mostrando anche una buona resa nelle discese a rete.

Il match continua ad avere un andamento poco lineare e nell’ottavo game sopra 40-0, Jarry si disunisce. Un punto di Arnaldi a cui seguono due doppi falli e un errore di dritto del cileno, diventano alla break per Arnaldi. L’italiano gioca bene sulla palla break e con un passante suggella il primo momento di vantaggio del match. 

Chiamato a servire per il set, Arnaldi vede latitare la prima e con un doppio fallo regala tre palle dell’immediato controbreak al cileno. Arnaldi annulla la prima, ma Jarry sceso a rete rimette il set in equilibrio con un vincente di dritto.

Jarry non è quello del primo set e sembra patire a livello fisico. Arnaldi chiama a suo supporto il pubblico presente alla Grand Stand Arena. Il match continua nel suo andamento tutt’altro che lineare e il decimo gioco ne è l’emblema. Servono, infatti, 12 minuti a Jarry per tenere il servizio, annullando anche tre set point. In due occasioni si salva grazie al servizio, sulla seconda un brutto rovescio di Arnaldi finisce fuori.

Dopo un game infinito, due gratuiti di Arnaldi e un punto giocato poco bene dall’italiano diventano due palle break per Jarry. Il sanremese con la palla corta annulla la prima, poi si scatena al servizio.

Il parziale arriva al gioco decisivo. Jeu decisif che vede Arnaldi veleggiare facilmente verso il set point. Sul 6-2, ad un passo dalla sconfitta Jarry annulla 4 set point consecutivi, tre dei quattro grazie a ottimi punti, sul quarto qualche rammarico per Arnaldi. Il dritto in risposta out sancisce la rimonta di Jarry che approda al terzo turno.

Загрузка...

Comments

Комментарии для сайта Cackle
Загрузка...

More news:

Read on Sportsweek.org:

Altri sport

Sponsored