Notizie

Calcio Fvg, il Primorec ripartirà dalla Terza Categoria: «Abbiamo risolto la questione dei cinghiali in campo. Ora servono nuovi spogliatoi»

0 0

TRIESTE. «Questo club fa parte della mia vita. Mio padre Marcello né è stato il cofondatore. Io ho ricoperto un po’ tutti i ruoli possibili: giocatore, dirigente, segretario, vicepresidente. Dal 2004 sono il presidente. La retrocessione? Ad inizio stagione era stata messa in conto».

Classe 1957, ex rappresentante dei profumi Cosulich, Darko Kralj ha da poco incassato l’aritmetica perdita della Seconda Categoria del suo Primorec: il team di Trebiciano ripartirà dalla Terza.

Kralj, una retrocessione annunciata?

Abbiamo allestito una squadra in fretta e furia con molti giocatori inesperti e questo ha influito non poco. Inoltre siamo rimasti senza allenatore da dicembre. Sarebbe stato miracoloso non retrocedere.

Circolano voci che il Primorec non si iscriverà al prossimo campionato: è vero?

Il Primorec si iscriverà al prossimo campionato di Terza. E lo farà con la vecchia denominazione di Primorec: dal 30 giugno il Primorec 1966 cesserà di esistere.

Dall’Eccellenza alla Terza Categoria in neanche tre anni. Rammarico?

L’unico rammarico è quello di aver aderito all’accordo con il Primorje per accollarci l’Eccellenza. Una volta retrocessi in Promozione, al termine di un grande campionato condotto dall’allenatore Campo, ci siamo ritrovati ad affrontare troppe spese, decidendo di riparte dalla Seconda.

Il futuro del Primorec potrebbe anche riguardare la ricostruzione del settore giovanile?

Ci stiamo pensando. I Pulcini qui mancano dagli anni Settanta. Sarebbe emozionante tornare a vedere dei baby giocatori a Trebiciano.

Il vostro impianto sportivo è piuttosto ambito.

Siamo uno dei pochissimi campi in erba naturale della provincia di Trieste. E il campo a 7 in sintetico è uno dei più recenti. Ci sono grandi potenzialità. Ma bisogna sempre rimanere con i piedi per terra.

La riforma dello sport che ha impatto avrà sul Primorec?

Credo nessuno. A Trebiciano si vive di volontariato. Questa è indubitabilmente la nostra grande forza.

Avete risolto il problema dei cinghiali?

Sì. Per diversi mesi abbiamo dovuto giocare a Prosecco a causa dell’invasione dei maiali selvatici che hanno rovinato il nostro campo a 11. Ma la struttura necessiterebbe comunque di altre opere di riqualificazione.

Avete in previsione interventi agli spogliatoi e all’illuminazione del campo?

La struttura appartiene al Comune di Trieste. Gli spogliatoi sono inagibili da un paio di anni. E anche l’illuminazione del terreno di gioco urge un intervento. Speriamo arrivi qualche contributo pubblico.

Progetti per il futuro?

Trovare un allenatore per la prima squadra per ripartire dalla Terza. Poi in estate faremo a sagra ma ci sarà anche qualche torneo coorganizzato con il circolo giovanile di Trebiciano.

Загрузка...

Comments

Комментарии для сайта Cackle
Загрузка...

More news:

Read on Sportsweek.org:

Altri sport

Sponsored