Notizie

“ON AIR!” – FERRAZZA: “Dybala bello fresco in nazionale, io una domanda me la faccio”, PIACENTINI: “Se gioca e si fa male diventa un problema”, FOCOLARI: “Inter-Roma decisiva, chi perde va in crisi”, ROSSI: “Troppi fronzoli in attacco, comincio a indignarmi”

00

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – Prosegue il nostro appuntamento giornaliero dedicato al variopinto mondo delle radio romane. On Air, la rubrica più copiata (e incollata) del web, è un viaggio per le frequenze più ascoltate dai tifosi giallorossi a caccia di pensieri, notizie, indiscrezioni e qualche nota di colore. Buon divertimento! 

Augusto Ciardi (Tele Radio Stereo): “Per ora il campionato della Roma non è da sufficienza, forse sono severo ma due sconfitte dopo sette partite non sono poche. Mi preoccupa la devastazione dei giocatori dopo un gol sbagliato. Abraham è così sempre, ma viva Abraham. Per me tra Abraham e Belotti ci sono non una o due, ma quattro categorie di differenza. Le stesse che ci sono tra Zalewski e Spinazzola, Ma quando sbaglia un gol c’è la stessa disperazione di aver fallito un gol ai supplementari sul tre a tre… Ci si ferma troppo a penare alla sfiga, ma figlio mio, mancano ancora 70 minuti alla fine della partita, forza e coraggio…”

Mario Corsi (Centro Suono Sport): “Dybala l’ho visto sulla cyclette, non mi sembra che ci siano grossi problemi. Le parole di Di Francesco? Con la Roma da giocatore ha dato il fritto, accanto a Matic ce lo avrei visto bene uno come lui. Come allenatore qui è stato osteggiato subito dalla stampa amica di Baldissoni che lo ha chiamato il “castorino presbite”… Lui purtroppo è stato permaloso, e poi è stato zitto, non dicendo cose che doveva dire. Ma lui, che non era famosissimo, si è messo per terra dopo la chiamata della Roma. Di Francesco ha sbagliato, la squadra lo ha accannato, lui poi ha fatto il signorsì e anche il tifo lo ha abbandonato…”

David Rossi (Rete Sport): “Il bug di sistema è l’attacco. In un momento del genere tu guardi a Dybala come il salvatore della patria. Io non penso che lui voglia fare “sole” alla Roma, però in generale non sai mai quali sono le sue priorità, se la squadra di club o la nazionale, fino a quando non tocchi con mano. La qualità della prova della Roma contro l’Atalanta ha però dimostrato che la squadra se n’è fregata dell’assenza di Dybala… Mi preoccupa la mancanza di cattiveria in attacco, con troppi colpi di tacco, troppi fronzoli, una cosa non nuova che mi comincia anche un po’ a indignare…”

Gianluca Piacentini (Rete Sport): “Dybala non ha giocato contro l’Atalanta, ora sembra di stare meglio e questa è una buona notizia. Mourinho va davanti alle telecamere a dire che lui e Pellegrini non sarebbero andati in Nazionale, e invece tutti e due partono per le nazionali. Credo che il buonsenso può rimandare indietro Pellegrini, mentre Dybala va per giocare Argentina-Giamaica e Argentina-Honduras, due amichevoli inutili per il giocatore e per la nazionale stessa, che non gli faranno di certo guadagnare un posto da titolare se fa tripletta o glielo faranno perdere se non gioca…a 28 anni si sa chi è Dybala, no? Quindi spero che prevalga il buonsenso di tutti, che lui non giochi queste amichevoli, e che lo rimandino indietro. Lo spero, ma non lo credo: penso che alla fine ne giocherà una delle due, forse addirittura la prima. Incrociamo le dita: se gioca e si fa male, allora diventa un problema, perchè vorrebbe dire che c’è stata una gestione rischiosa della quale la Roma non ha alcuna responsabilità…”

Francesca Ferrazza (Centro Suono Sport): “Io una domanda su Dybala che manco ci prova a giocare quella partita e poi va bello fresco in nazionale me la faccio… La Roma ha fatto un instant team con le possibilità che aveva, e vuole provare a vincere un altro trofeo o ad arrivare in Champions, sempre crescendo dei calciatori giovani che ha in rosa…”

Mimmo Ferretti (Tele Radio Stereo): “Dybala? Vedo un calciatore che aveva saltato la partita per un problema muscolare fare la cyclette il giorno dopo, e dico che mi ha sorpreso questa foto. Mi ha sorpreso in positivo, perchè vuol dire che non sta così male. Poi però devo fare una riflessione e dico “boh“…e mi fermo qui. I giocatori che andranno al mondiale ora hanno remore in più? Non posso permettermi di dirlo, ma di pensarlo sì. So bene quanto un calciatore abbia piacere a partecipare a una competizione come la Coppa del Mondo. E non mi sorprenderei se qualcuno all’avvicinarsi del mondiale pensi un tantino di più alla nazionale che al proprio club. Ma questo lo sanno bene anche i club, non è che cadiamo dal pero…”

Stefano Agresti (Radio Radio): “La Roma è Dybala dipendente come lo è il Milan con Leao. Sono giocatori insostituibili. Il Napoli se non ha Osimhen fa giocare Simeone o Raspadori, che sono peggiori ma sono comunque forti e con caratteristiche diverse l’uno dall’altro. Se la Roma perde Dybala o il Milan Leao, chi fai giocare? Krunic? Saelamaekers? Giocatori di un altro pianeta. E’ normale essere dipendenti da certi giocatori…”

Furio Focolari (Radio Radio): “La partita Inter-Roma è decisiva, chi la perde va in crisi. E’ una partita spartiacque per entrambe… La Roma con Dybala non avrebbe perso domenica, almeno un golletto glielo avrebbe fatto. E infatti Inter-Roma è decisivo anche chi giocherà, chi riuscirà a recuperare e chi no…”

Roberto Pruzzo (Radio Radio): “Mou ha il gruppo in mano, ma la partita con l’Inter diventa decisiva. Sei chiamato a ribaltare l’ultimo risultato. Lo svantaggio dalla vetta è limitato, ma se continua ad aumentare poi diventa complicato…Quello del gol è un problema, non riuscire a concretizzare le occasioni. La Roma sbaglia anche delle situazioni facili, poi se i rigori non te li danno non è colpa tua, ma potevi fare di più. Poi gli attaccanti vengono presi di mira, si devono svegliare, devono essere più risoluti e determinati. Certe partite poi le perdi perché non sfrutti quello che crei…”

Redazione Giallorossi.net

Seguici su TWITTER e FACEBOOK per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie della Roma!

Загрузка...

Comments

Комментарии для сайта Cackle
Загрузка...

More news:

Read on Sportsweek.org:

Altri sport

Sponsored