Pallacanestro
Aggiungere notizie
Notizie

Pallacanestro Trieste, Allianz ultima nel girone di ritorno

01421
Pallacanestro Trieste, Allianz ultima nel girone di ritorno

TRIESTE Si accorcia la classifica, diminuisce il divario tra l'Allianz e le formazioni in lotta per evitare la retrocessione. La sconfitta di domenica scorsa contro la Fortitudo ha bruscamente riportato Trieste alla realtà di un girone di ritorno che vede la formazione di Franco Ciani malinconicamente assestata in fondo alla graduatoria. Una sola vittoria in sette giornate, un cammino decisamente negativo che obbliga capitan Cavaliero e compagni a rivedere al ribasso gli obiettivi stagionali. Otto giornate per svoltare, ritrovare confidenza con la vittoria perduta e centrare la salvezza.

Come farlo? Semplice chiederlo, difficile trovare delle risposte per un gruppo che ha completamente smarrito la sua identità. Le qualità che avevano consentito alla squadra triestina di qualificarsi, da terza e con il miglior record al termine dell'andata dai tempi della Stefanel 1993/1994, sembrano essersi dissolte. L'Allianz non sa più vincere, subisce il gioco e la personalità degli avversari e ha dimostrato di essere incapace di reagire alle difficoltà.

L'ANALISI

La classifica, al momento, regala ancora respiro a Trieste. Considerata Cremona, al momento, la più seria candidata a uno dei due posti che condurranno alla serie A2, ci si gioca ancora un posto. L'Allianz mantiene sei punti di margine sulla Fortitudo, divario che visto il 2-0 negli scontri diretti si riduce però a due sole partite di vantaggio. Il calendario propone alle Kigili Bologna tre sfide casalinghe alla sua portata, contro Cremona, Napoli e Trento. Poi cinque trasferte, delle quali tre decisamente impegnative sui campi di Sassari, Venezia e Reggio Emilia e due con formazioni più abbordabili, Pesaro e Varese. La formazione di Martino, lo ha dimostrato domenica scorsa all'Allianz Dome, è in salute per cui ipotizzare che possa raccogliere almeno 8 punti in questo finale di campionato non sembra azzardato. Proiettando la Fortitudo a 22 punti al termine della regular season, a Trieste occorreranno dunque almeno due vittorie per mettersi al sicuro. Le sfide da segnare con il circoletto rosso sono quelle casalinghe contro Cremona e Treviso ma già domenica prossima a Trento si gioca un match che potrebbe regalare ossigeno e fiducia ai biancorossi.

SCALARE LE DOLOMITI

Trento, ancora una volta, crocevia della stagione di Trieste. Contro un'avversaria che in questo 2022 ha raccolto diciassette sconfitte in diciotto partite (l'unico successo contro la Ge.Vi Napoli a gennaio), l'Allianz non parte battute. Ad Ankara, nel match giocato martedì sera in Eurocup, la formazione di Molin ha mostrato cose buone nel contesto di quaranta minuti costellato ancora da troppi errori. La Dolomiti Energia, però, ha lasciato a casa sia Williams che Johnson, i due americani che domenica saranno regolarmente in campo contro Trieste. Si preannuncia battaglia, prima ancora che sul piano tecnico, l'Allianz dovrà dimostrare di esserci sul piano agonistico e caratteriale. —

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Загрузка...

Comments

Комментарии для сайта Cackle
Загрузка...

More news:

Read on Sportsweek.org:

Altri sport

Sponsored