Ginnastica artistica
Aggiungere notizie
Notizie

LIVE Ginnastica artistica, Mondiali 2021 in DIRETTA: l’Italia conquista 4 Finali! Bartolini, Grasso, Maresca e Macchini da sogno

CLICCA QUI PER AGGIORNARE LA DIRETTA LIVE

L’ITALIA CONQUISTA 4 FINALI! SHOW DI BARTOLINI, GRASSO STUPISCE, MARESCA E MACCHINI COMPLETANO

TUTTI I QUALIFICATI ALLE FINALI: L’ITALIA FIRMA UN POKER ANTOLOGICO

ITALIA DA RECORD: 4 FINALI DI SPECIALITA’, NON SUCCEDEVA DAL 1950

CHI E’ THOMAS GRASSO? IL NOME NUOVO DELLA GINNASTICA ITALIANA, FINALISTA AL VOLTEGGIO

LA CRONACA DELLA GARA DELL’ITALIA: 4 FINALI IPOTECATE! BARTOLINI 2° AL CORPO LIBERO, GRASSO 5° AL VOLTEGGIO

POSITIVITÀ AL COVID-19: QUALIFICAZIONI SOSPESE E SANIFICAZIONE, ITALIA RINVIATA

PROGRAMMA RIVOLUZIONATO PER POSITIVITÀ AL COVID-19: NUOVO CALENDARIO, PROGRAMMA, ORARI

VIDEO SANIFICAZIONE AI MONDIALI PER COVID-19, GARA SOSPESA

Grazie a tutti per averci seguito durante questa lunga giornata di qualificazioni. Rimanete con noi per cronache, pagelle, qualificati, alle finali, approfondimenti. Appuntamento a domani (ore 11.00) con la finale all-around femminile, ci saranno le gemelle D’Amato.

15.34 Sabato rivedremo in finale Bartolini, Grasso e Maresca. Domenica toccherà a Macchini.

15.32 L’ITALIA HA CONQUISTATO 4 FINALI. Nicola Bartolini secondo al corpo libero (14.966), Thomas Grasso sesto al volteggio (14.599), Carlo Macchini sesto alla sbarra (14.266), Nicola Maresca settimo agli anelli (14.666). Marco Lodadio è stato eliminato: nono agli anelli, a 66 millesimi dalla finale.

15.30 LA SITUAZIONE AL TERMINE DELLE QUALIFICAZIONI.

Concorso generale. Il giapponese Daiki Hashimoto conduce con 88.040, in vantaggio sul cinese Zhang Boheng (87.897) e il turco Asil Adem (84.430).

Corpo libero. Il filippino Carlos Yulo primeggia con 15.166, precedendo il nostro Nicola Bartolini (14.966) e il giapponese Kazuki Minami (14.966).

Cavallo con maniglie. Il cinese Weng Hao strabilia con 15.600 davanti agli statunitense Stephen Nedoroscik (15.366) e Alec Yoder (15.300).

Anelli. Doppietta cinese con Lang Xingyu (15.266) e Zhang Boheng (14.866) davanti al russo Grigorii Klimentev e al turco Ibrahim Colak (14.766 per entrambi).

Volteggio. Primo posto per l’ucraino Nazar Chepurnyi (14.833), seguito dal sudcoreano Yang Hakseon (14.833) e dal filippino Carlos Yulo (14.808).

Parallele pari. Giganteggia il filippino Carlos Yulo (15.566) davanti ai cinesi Zhang Boheng (15.300) e Hu Xuwei (15.233).
Sbarra. Il giapponese Daiki Hashimoto chiude al comando (14.633) precedendo il cinese Hu Xuwei (14.533) e il kazako Milad Karimi (14.433).

15.29 Vinzenz Hoeck 14.766, l’austriaco è terzo. MARCO LODADIO ELIMINATO, NONO POSTO. A 66 millesimi dalla qualificazione, il settimo posto occupato da Maresca e Tulloch…

15.27 Benda 12.600. Hoeck sale sugli anelli. Lodadio incrocia le dita…

15.25 Rudy 12.300. Ora Benda e poi toccherà a Hoeck.

15.21 Inizia la sesta suddivisione. Bisogna sperare che Hoeck faccia meno di 14.600 agli anelli in modo che Marco Lodadio voli in finale. Sarebbero 5 finali di specialità per l’Italia, numeri da record.

15.18 Gli altri azzurri sono già sicuri delle rispettive finali. Bartolini 2° al corpo libero, Grasso 5° al volteggio, Macchini 6° alla sbarra, Maresca 6° o 7° agli anelli (dipenderà da Hoeck).

15.17 La rotazione agli anelli sarà la seguente: Ricardo Rudy, Alexander Benda, Vinzenz Hoeck. Quello di Hoeck sarà l’ultimo esercizio di queste qualificazioni e Lodadio si trova costretto a sperare. Come alle Olimpiadi di Tokyo 2020, quella volta era il francese Samir Ait Said.

15.15 L’ottavo posto di Marco Lodadio e l’annessa qualificazione alla finale agli anelli sono minati dall’austriaco Vinzenz Hoeck. Un ginnasta dall’elevato potenziale, già finalista agli ultimi Europei e vincitore in Coppa del Mondo. Può fare più del 14.600 siglato dall’azzurro.

15.14 Nessun inserimento che intacca i piazzamenti degli azzurri. E ora l’ultima rotazione, quella in cui bisogna incrociare le dita per Marco Lodadio.

15.07 L’ITALIA SI ASSICURA QUATTRO FINALI, UFFICIALE. Nicola Bartolini al corpo libero, Thomas Grasso al volteggio, Salvatore Maresca agli anelli, Carlo Macchini alla sbarra. Per Marco Lodadio bisogna aspettare la rotazione degli austriaci: Vinzenz Hoeck fa paura, può fare più di 14.600 ed estromettere il nostro portacolori.

15.05 Ora la quinta suddivisione. Gli svedesi Rumbutis, Lidbeck, Vanstroem al corpo libero (Bartolini può stare sereno). Gli indiani Singh, Kumar, Kumar alla sbarra (Maresca dormirà sonni tranquilli). I norvegesi Wibye e Heggemsnes non faranno i due salti al volteggio (Thomas Grasso resterà sesto). Agli anelli non salirà nessuno: Maresca è già finale, Lodadio dovrà aspettare Hoeck.

15.03 Non ci sono mutamenti sugli altri attrezzi. Nicola Bartolini 2° al corpo libero e già in finale, Salvatore Maresca sesto agli anelli e quasi sicuro dell’atto conclusivo, Carlo Macchini sesto alla sbarra e lanciato verso la finale. Marco Lodadio ottavo agli anelli e in attesa dello spauracchio Vinzenz Hoeck.

14.58 Andrey Medvedv si piazza proprio davanti a Thomas Grasso: quinto posto per l’israeliano con 14.716. L’azzurro è ormai certo della finale.

14.55 Ora la quarta rotazione. Da seguire assolutamente l’israeliano Andrey Medvedev. Per Macchini i pericoli sono gli svedesi Vanstroem e Rumbutis (non fanno paura), Maresca e Lodadio osserveranno i norvegesi Wibye e Heggemsnes (non fanno timori), i poco quotati austriaci Rudy e Benda al corpo libero.

14.52 Mancano le ultime tre rotazioni.

14.50 Tutto intatto. Bartolini 2° al corpo libero, Grasso 5° al volteggio, Maresca 6° agli anelli, Macchini 6° alla sbarra, Lodadio 8° agli anelli.

14.40 Ora la terza rotazione. Da seguire il cipriota Georgiou, gli israeliani Indig e Gulidov agli anelli: potrebbero forse minare i piazzamenti di Maresca e Lodadio. Gli austriaci Rudy e Benda alla sbarra, sulla carta inferiori alla sbarra. L’indiano Singh al volteggio, vediamo se insidierà Thomas Grasso. Nessun atleta al corpo libero.

14.38 Tutto sotto controllo anche al termine di questa rotazione. Gli italiani conservano i loro piazzamenti…

14.26 Ora la seconda rotazione: norvegesi al corpo libero, indiani agli anelli, svedesi al volteggio, vuoto alla sbarra. Sulla carta gli italiani non dovrebbero correre pericoli.

14.25 Gli italiani conservano tutti i piazzamenti dopo la prima rotazione.

14.15 Inizia ora l’ultima suddivisione, recuperato un quarto d’ora.

14.10 Ancora tutto fermo a Kitakyushu, siamo in attesa dell’ultima suddivisione. Sulla carta si dovrebbe incominciare tra una ventina di minuti.

13.53 L’ultima suddivisione dovrebbe iniziare attorno alle ore 14.30 circa, siamo in ritardo di oltre un’ora e mezza rispetto alla tabella di marcia a causa di una sospensione per una positività al Covid-19.

13.48 Ricordiamo gli avversari degli azzurri:

Alla sbarra: i norvegesi Harald Wibye e Sofua Heggemsnes (poco temibili); gli austriaci Ricardo Rudy e Alexander Benda (poco quotati); gli svedesi Kim Vanstroem e David Rumbutis (sulla carta inferiore all’azzurro); gli indiani Yogeshwar, Ashish Kumar, Abhijeet Kumar (non fanno paura); gli israeliani Eyal Indig e Alexander Myakinin, i ciprioti Marios Georgiou e Ilias Georgiou (buttiamo un occhio).

Al volteggio: l’israeliano Andrey Medvedev (fortissimo e accreditato per la finale), l’indiano Yogeshwar Singh (poco temibile sulla carta), gli svedesi Filip Lidbeck e David Rumbutis (poco quotati).

Agli anelli: gli indiani Yogeshwar Singh, Ashish Kumar, Abhijeet Kumar (di livello inferiore agli azzurri); il cipriota Ilias Georgiou e gli israeliani Eyal Indig e Pavel Gulidov (qui l’occhio va buttato); i norvegesi Harald Wibye e Sofus Heggemsnes (sulla carta non fanno paura); gli austriaci Vinzenz Hoeck (fortissimo e accreditato per la finale), Ricardo Rudy e Alexander Benda.

Al corpo libero: i norvegesi Harald Wibye e Sofus Heggemsnes, gli austriaci Ricardo Rudy e Alexander Benda; gli svedesi David Rumbutis, Filip Lidbeck, Kim Vanstroem; gli indiani Abhjieet Kumar, Ashish Kumar, Yogeshwar Singh. Sono tutti inferiori a Nicola Bartolini. Da seguire con un po’ più di attenzione gli israeliani Eyal Indig e Pavel Gulidov, il cipriota Ilias Georgiou.

13.45 Tra poco l’ultima suddivisione. India, Svezia, Austria, Norvegia, Israele, Cipro.

13.43 Ricordiamo i piazzamenti degli azzurri, quando manca una sola suddivisione al termine delle qualificazioni. Nicola Bartolini secondo al corpo libero (14.966), Salvatore Maresca sesto agli anelli (14.666), Thomas Grasso quinto al volteggio (14.599), Carlo Macchini sesto alla sbarra (14.266), Marco Lodadio ottavo agli anelli (14.600).

13.41 Ora ultima rotazione da seguire con le dita incrociate.

13.40 ITALIA DA SOGNO IN QUESTA MATTINATA. 2 Finali di Specialità sono praticamente sicure, altre 2 sono ipotecate. Un turno di qualificazione davvero da urlo per gli azzurri.

13.38 Italia sicuramente in finale con Nicola Bartolini al corpo libero e Thomas Grasso al volteggio. Carlo Macchini e Salvatore Maresca molto vicini all’obiettivo tra sbarra e anelli. Marco Lodadio ottavo agli anelli, incrocia le dita.

13.36 IMMENSOOOOOOOOOOOO! NICOLA BARTOLINIIII DA BRIVIDI! SECONDOOOOOO! 14.966 AGGHIACCIANTE. Esercizio perfetto: 6.2 il D Score, 8.766 l’esecuzione. Vola in finale per il colpaccio!

13.36 Un bella prova di Nicolò Mozzato al corpo libero: 14.000 (6.1), 20mo posto provvisorio. Ora lo show di Nicola Bartolini, a caccia della finale.

13.28 Qualche imprecisione per Thomas Grasso al corpo libero dopo il super esercizio al volteggio: 12.800 (5.3). Ora tocca a Nicolò Mozzato.

13.25 Ora l’ultima rotazione per l’Italia, azzurri al corpo libero: Thomas Grasso, Nicolò Mozzato, Nicola Bartolini. Ci giochiamo delle belle carte.

13.23 Questi gli specialisti che devono ancora esibirsi alla sbarra: i norvegesi Harald Wibye e Sofua Heggemsnes (poco temibili); gli austriaci Ricardo Rudy e Alexander Benda (poco quotati); gli svedesi Kim Vanstroem e David Rumbutis (sulla carta inferiore all’azzurro); gli indiani Yogeshwar, Ashish Kumar, Abhijeet Kumar (non fanno paura); gli israeliani Eyal Indig e Alexander Myakinin, i ciprioti Marios Georgiou e Ilias Georgiou (buttiamo un occhio).

13.20 Carlo Macchini commette qualche sbavatura ma porta a casa un esercizio dall’eccezionale D Score di 6.3 e ottiene 14.266. L’azzurro si piazza in sesta posizione ed è in lizza per la finale.

13.12 Cresce l’attesa per Carlo Macchini, tra pochi istanti alla sbarra. Dopo la delusione degli Europei vuole riscattarsi.

13.08 Tra poco toccherà a Carlo Macchini alla sbarra. L’azzurro vuole la finale a tutti i costi e ha grandi possibilità. Poi da seguire il corpo libero di Nicola Bartolini, Thomas Grasso e Nicolò Mozzato.

13.07 L’Italia si sta per il momento giocando 3 chance di finale: Thomas Grasso è strepitoso quinto al volteggio ed è vicinissimo alla meta, Salvatore Maresca è sesto agli anelli e ha concrete possibilità, Marco Lodadio è ottavo agli anelli e deve incrociare le dita.

13.05 Nicolò Mozzato esegue un buon esercizio alle parallele e ottiene 14.400 (5.7), piazzandosi al 23mo posto provvisorio.

13.03 Nicolò Mozzato pronto per salire sulle parallele.

12.58 Ora si andrà alle parallele pari, l’Italia schiera Nicolò Mozzato.

12.57 Impresa superba di Thomas Grasso, all’esordio assoluto ai Mondiali! Quinto posto da sogno al volteggio e finale davvero a un passo! Mancano questi specialisti: l’israeliano Andrey Medvedev (fortissimo e accreditato per la finale), l’indiano Yogeshwar Singh (poco temibile sulla carta), gli svedesi Filip Lidbeck e David Rumbutis (poco quotati), il finlandese Robert Kirmes (da seguire con grande attenzione)

12.55 THOMAS GRASSOOOOO! IMMENSOOOOOOOOOOOOOOOOOO! 14.833 sul primo salto, 14.366 sul secondo. Media di 14.599 e QUINTO POSTO! VEDE LA FINALE! Bartolini scivola al nono posto ed è fuori.

12.53 Nicola Bartolini ottiene 14.166 sul secondo salto, chiude con la media di 14.433 ed è ottavo provvisorio! Resta aggrappato a una possibilità di finale, ma deve sperare che non lo superi nessuno. Ora tocca a Thomas Grasso, esordiente ai Mondiali.

12.52 Un ottimo 14.700 per Nicola Bartolini sul primo salto al volteggio.

12.50 Maresca e Lodadio dovranno incrociare le dita… Più Marco che Salvatore.

12.48 Questi gli specialisti agli anelli che devono ancora salire sull’attrezzo: i finlandesi Elias Koski, Robert Kirmes, Oskar Kirmes (non fanno moltissima paura); il ceco Frantisek Cerny (non molto quotato); gli svedesi Kim Vanstroem e David Rumbutis (non hanno un grande pedigree); gli indiani Yogeshwar Singh, Ashish Kumar, Abhijeet Kumar (di livello inferiore agli azzurri); il cipriota Ilias Georgiou e gli israeliani Eyal Indig e Pavel Gulidov (qui l’occhio va buttato); i norvegesi Harald Wibye e Sofus Heggemsnes (sulla carta non fanno paura); gli austriaci Vinzenz Hoeck (fortissimo e accreditato per la finale), Ricardo Rudy e Alexander Benda.

12.48 Tra poco l’Italia si trasferirà al volteggio con Nicola Bartolini e Thomas Grasso, entrambi con i due salti: potrebbero piazzare una sorpresa.

12.46 Manca ancora un grande anellista e si tratta dell’austriaco Vinzenz Hoeck, uomo che può superare il 14.600 di Lodadio. Oltre ad altri potenziali outsider. Posizione davvero a rischio.

12.44 I due esercizi agli anelli degli azzurri sono stati validi, ma qualche sbavatura potrebbe costare cara. Salvatore Maresca ha comunque delle buone chance di accedere alla finale, mentre la missione si fa più complessa per Marco Lodadio.

12.42 Il filippino Carlos Yulo vola al comando alle parallele pari con 15.566 (6.4).

12.41 SALVATORE MARESCA si issa in sesta posizione agli anelli! 14.666 per l’esercizio dal campano, partito da 6.2. L’azzurro ha commesso qualche piccolissima sbavatura, ma si mette in una posizione in cui può ambire alla finale. Marco Lodadio scivola in ottava posizione ed è sull’orlo del baratro: deve sperare che nessuno lo superi, altrimenti addio atto conclusivo.

12.38 Marco Lodadio esegue un buon esercizio e tiene brillantemente le posizioni di forza, ma purtroppo commette un piccolo sbilanciamento e un passettino in uscita. Il romano ottiene 14.600 (6.3 il D Score) ed è settimo. La qualificazione è in bilico… Ora Salvatore Maresca.

12.36 Marco Lodadio pronto per salire sugli anelli! Momento cruciale per il Mondiale dell’italia.

12.34 Prima si esibirà Marco Lodadio, successivamente toccherà a Salvatore Maresca.

12.32 Salvatore Maresca è al debutto assoluto ai Mondiali: dopo il bronzo conquistato a sorpresa agli Europei in primavera vuole regalare una nuova magia.

12.30 Marco Lodadio, dopo aver mancato la finale olimpica per una manciata di decimi (nono posto), cerca riscatto in questi Mondiali. Il romano ha vinto l’argento nel 2019 e il bronzo nel 2018.

12.28 Ora l’Italia si trasferirà agli anelli e si giocherà due carte pesantissime: Marco Lodadio e Salvatore Maresca, entrambi a caccia della finale.

12.25 Arriva purtroppo una caduta per Nicolò Mozzato al cavallo: 11.966 (5.7 la nota di partenza).

12.23 Il cavallo non è certo l’attrezzo di punta di Nicola Bartolini, che comunque riesce a difendersi in maniera egregia: 13.800 (5.2 il D Score), 19mo posto. Ora Nicolò Mozzato, al grande ritorno internazionale dopo due anni.

12.20 SI INIZIA! L’Italia apre il suo Mondiale con Nicola Bartolini al cavallo.

12.15 Ora i tecnici entrano in campo gara, dovremmo esserci. Comunque è un Mondiale, non si può navigare a vista in questa maniera nell’incertezza totale.

12.05 Naturalmente non c’è una schedulazione definita al minuto del nuovo programma. La suddivisione dell’Italia era data per attorno a mezzogiorno, ma stiamo ancora aspettando.

12.00 Gli azzurri devono ancora entrare in pedana, ci sarà ancora qualche minuto di ritardo.

11.58 Chiaramente questo ritardo ha complicato i piani agli azzurri, i quali hanno dovuto mantenere la concentrazione: doveva gareggiare alle ore 10.20 italiane, lo faranno dopo mezzogiorno. Ricordiamo che in Giappone sono sette ore avanti. Stravolgere i piani non è mai il massimo per uno sportivo.

11.55 Tra circa cinque minuti si dovrebbe partire. Ricordiamo che il programma è in ritardo di 80 minuti in seguito a una positività al Covid-19 riscontrata prima della sesta suddivisione (slittata dalle 08.10 alle 09.30) e alla successiva sanificazione di tutti gli attrezzi.

11.50 Alle parallele i finlandesi Elias Koski, Robert Kirmes, Oskar Kirmes. Al volteggio i cechi Frantisek Cerny, Ondrej Kalny (due salti per entrambi) e il filippino Carlos Yulo (due salti).

11.45 L’Italia partirà al cavallo con maniglie: Nicola Bartolini e Nicolò Mozzato.

11.40 Inizia a crescere la tensione per l’Italia. Dopo le 2 Finali di Specialità raccolte dalle ragazze (Asia D’Amato al volteggio, Elisa Iorio alle parallele) si spera di conquistarne altre in questa giornata.

11.36 Nicolò Mozzato è segnato anche alle parallele pari, si tratta di un’aggiunta dell’ultimo minuto rispetto al programma originario.

11.34 Gli azzurri gireranno insieme alla Finlandia, alla Croazia e a un gruppo misto composto da cechi e filippini.

11.30 L’Italia incomincerà la sua avventura al cavallo con maniglie. Si dovrebbe partire tra una trentina di minuti.

11.28 Due attrezzi a testa per Nicolò Mozzato (corpo libero e cavallo con maniglie, al rientro dopo il brutto infortunio alla spalla) e per l’esordiente Thomas Grasso, che cercherà di stupire tra quadrato e volteggio (ha in dote due salti di qualità, attenzione a qualche possibile sorpresa).

11.25 Nicola Bartolini si mise al collo il bronzo al corpo libero agli Europei, ci riprova in questo contesto e si gioca anche la carta del volteggio: il sardo spera di poter rientrare tra i migliori otto, lo ammireremo anche al cavallo.

11.21 Carlo Macchini è tra i grandi favoriti alla sbarra, è dotato di un esercizio infarcito di grandi difficoltà e vuole agguantare l’atto conclusivo per poi giocarsi una possibile medaglia. Agli Europei primaverili avrebbe vinto il titolo se non avesse commesso un errore su un elemento per lui molto semplice.

11.18 Marco Lodadio, già due volte sul podio iridato agli anelli (argento nel 2019, bronzo nel 2018), punta al colpaccio al castello: dopo la delusione alle Olimpiadi di Tokyo 2020, il romano ha una possibilità per sognare nuovamente in grande. Sarà affiancato da Salvatore Maresca, bronzo agli Europei di questa primavera e pronto a brillare al suo esordio mondiale.

11.15 La nostra Nazionale si gioca delle carte importanti e ha tutte le possibilità per puntare a una serie di Finali di Specialità.

11.12 Ora cresce l’attesa per l’Italia. Gli azzurri dovrebbero scendere in pedana attorno a mezzogiorno. Il programma originario è in ritardo di circa 80 minuti.

11.10 SITUAZIONE AGGIORNATA DOPO SEI SUDDIVISIONI

All-around. Il giapponese Daiki Hashimoto in testa (88.040) con un decimo di margine sul cinese Zhang Boheng (87.897), più indietro il turco Adem Asil (84.430).

Corpo libero. Primeggia il giapponese Kazuki Minami (14.966) davanti al kazako Milad Karimi (14.941) e al connazionale Daiki Hashimoto (14.733).

Cavallo con maniglie. La staffilata di Weng Hao (15.600) si sta rivelando imprendibile, lo inseguono da lontano gli statunitensi Stephen Nedoroscik (15.366) e Alec Yoder (15.300).

Anelli. Dominio cinese con Lan Xingyu (15.266) e Zhang Boheng (14.866), vicino il russo Grigorii Klimentv (14.766).

Volteggio. L’ucraino Nazar Cheprunyi e il sudcoreano Yang Hakseon primeggiano con 14.833, alle loro spalle il giapponese Hidenobu Yonekura (14.783).

Parallele pari. Duello tra i cinesi Zhang Boheng (15.300) e Hu Xuwei (15.233), tallonati dal giapponese Haiki Hashimoto (15.200).

Sbarra. Il giapponese Daiki Hashimoto rispetta il pronostico (14.633), in scia il cinese Hu Xuwei (14.533) e il kazako Milad Karimi (14.433).

11.05 Non si segnalano altri inserimenti nelle posizioni che contano. Si è conclusa ora la sesta suddivisione.

10.58 ATTENZIONE. Il motivo del ritardo della gara è dovuto a una positività al Covid-19 riscontrata proprio alla vigilia della sesta suddivisione. Il personale è stato chiamato in campo gara per sanificare tutti gli attrezzi e la competizione è appunto ripartita conn 80 minuti di ritardo.

10.55 Courtney Tulloch era particolarmente atteso agli anelli: 14.666 e sesto posto provvisorio.

10.48 Ora la sesta e ultima rotazione per la sesta suddivisione. I turchi Sener, Asil e Onder alla sbarra. I sudcoreani Ryu, Lee, Lee alle parallele. I britannici Cemlyn-Jones, Nathan, Tulloch agli anelli. I canadesi Clay, Rampersad, Emard al cavallo. I vietnamiti van Vi, Trinh, Nguyen al corpo libero.

10.45 Superbo 15.033 del britannico Joshua Nathan al corpo libero, quinta piazza provvisoria.

10.44 La Turchia esce malissimo dalle parallele: 14.700 di Onder, è decimo. Non avranno finalisti su un loro attrezzo di punta.

10.43 Magistrale Yang Hakseon al volteggio! 14.833 e secondo posto!

10.40 Adem Asil non è impeccabile alle parallele e si ferma a 14.366, Demir cade e non va oltre a 13.366.

10.35 Caduta per Brinn Bevan al cavallo: 11.666.

10.30 Tra poco la quinta rotazione. Da seguire i turchi Asil, Deir e Onder alle parallele; i britannici Bevan, Cemlyn-Jones e Nathan al cavallo; i sudcoreani Lee e Yang con i due salti al volteggio.

10.29 Il britannico Hayden Skinner timbra 14.566 e si piazza al sesto posto.

10.28 Ottimo lavoro di Adem Asil al volteggio: 14.499 di media e quinto posto provvisorio.

10.21 Sbaglia anche Cunningham al corpo libero (13.433).

10.20 Rhys McClenaghan è caduto! 13.766, 17mo e fuori dalla finale! Era tra i favoriti al cavallo…

10.15 Ricordiamo che l’Italia gareggerà attorno alle ore 12.00. Gli azzurri erano attesi in pedana alle ore 10.20, ma c’è stato un ritardo di circa 80 minuti sulla tabella di marcia.

10.14 Ora si passa alla terza rotazione. I britannici Cunningham, Nathan, Skinner al corpo libero. L’irlandese Rhys McClenaghan al cavallo con maniglie (tra i favoriti per le medaglie). Al volteggio i turchi Arca (due salti), Onder, Asil (due salti). Agli anelli i sudcoreani Ryu, Lee, Lee. Alla sbarra i canadesi Emard, Cournoyer, Dolci.

10.10 Il turco Adem Asil si conferma grande specialista agli anelli: 14.533 (6.2) e sesto posto provvisorio. Non ci sono inserimenti nelle posizioni nobili sugli altri attrezzi.

10.05 Il turco Ibrahim Colak, Campione del Mondo agli anelli, esegue un esercizio da 14.766 (6.2) agli anelli e si inserisce in terza posizione.

10.00 Tra poco la terza rotazione. I turchi Colak, Onder, Asil agli anelli. I sudcoreani Bae, Lee, Lee al cavallo. I canadesi Clay, Emard, Cournoyer alle parallele. I britannici Cemlyn-Jones e Nathan alla sbarra.

09.58 Magistrale esercizio del sudcoreano Sunghyun Ryu al corpo lobero: 14.600 e quarto posto. I britannici non eccellono alle parallele, i turchi faticano al cavallo ma tra poco arriveranno i loro attrezzi.

09.55 Notevole volteggio del canadese William Emard, ora quarto alla tavola. Il vietnamita Khanh van Nguyen sorprende agli anelli: 14.166 e sesto posto provvisorio.

09.45 Ora la seconda suddivisione. I sudcoreani Lee, Lee, Ryu al corpo libero; i turchi Sener, Onder, Asil al cavallo; i britannici Cemlyn-Jones, Nathan e Bevan alle parallele; i vietnamiti Phan, Nguyen, van Vi e l’ecuadoriano Chiriboga agli anelli.

09.42 I turchi non si inseriscono nelle posizioni nobili al corpo libero, il migliore è il turco Adem Asil con 14.066 (undicesimo).

09.40 Un superbo 14.566 di Courtney Tulloch al volteggio, è terzo. William Emard molto abile agli anelli: 14.733 e quarto posto.

09.35 Arrivano i primi punteggi: Cunningham 14.299 al volteggio ed è sesto, Kaji 13.966 agli anelli ed è settimo.

09.30 FINALMENTE SI RIPARTE!

09.20 La Gran Bretagna comunica che la gara dovrebbe ripartire alle ore 09.30. Siamo in ritardo di ben 80 minuti. L’Italia sicuramente non gareggerà alle ore 10.20, bisognerà aspettare verosimilmente le ore 11.30-11.40. Sempre se questi tempi saranno rispettati.

09.10 Confermato che c’è un ritardo per imprecisati motivi. La Gran Bretagna parla di un’ora, dunque si dovrebbe iniziare a minuti, ma staremo a vedere.

09.05 Sempre tutto fermo a Kitakyushu. La sesta suddivisione era annunciata alle ore 08.10 ma non ha ancora preso il via.

08.58 Si dovrà ripartire con i turchi al corpo libero, i canadesi agli anelli, i britannici al cavallo, i sudcoreani alla sbarra.

08.50 Nel frattempo è anche ripartito il sistema della FIG, ma la gara è in ritardo di 40 minuti.

08.40 Il ritardo sulla tabella di marcia è ormai diventato rilevante.

08.30 Sempre tutto fermo a Kitakyushu, cresce l’attesa per la sesta suddivisione. L’Italia gareggerà alle ore 10.20.

08.20 Ancora qualche problema in pedana, la sesta suddivisione non è ancora partita.

08.15 Siamo leggermente in ritardo sulla tabella di marcia, si dovrebbe ripartire tra una manciata di minuti.

08.05 Alle ore 10.20 toccherà all’Italia.

08.00 Si ripartirà con i turchi Arca, Onder, Asil al corpo libero; i britannici Nathan, Cunningham, Tulloch al volteggio; i canadesi Dolci, Kaji, Emard agli anelli; i sudcoreani Lee, Rhy, Lee alla sbarra; i vietnamiti Nguyen, Phan, van Vi al cavallo.

07.55 Le qualificazioni ripartiranno alle ore 08.10 con la sesta suddivisione: Turchia, Gran Bretagna, Canada, Corea del Sud, Vietnam, Ecuador.

07.52 SITUAZIONE AGGIORNATA DOPO CINQUE SUDDIVISIONI

All-around. Il giapponese Daiki Hashimoto in testa (88.040) con un decimo di margine sul cinese Zhang Boheng (87.897), più indietro l’altro cinese Shi Cong (83.898).

Corpo libero. Primeggia il giapponese Kazuki Minami (14.966) davanti al kazako Milad Karimi (14.941) e al connazionale Daiki Hashimoto (14.733).

Cavallo con maniglie. La staffilata di Weng Hao (15.600) si sta rivelando imprendibile, lo inseguono da lontano gli statunitensi Stephen Nedoroscik (15.366) e Alec Yoder (15.300).

Anelli. Dominio cinese con Lan Xingyu (15.266) e Zhang Boheng (14.866), vicino il russo Grigorii Klimentv (14.766).

Volteggio. L’ucraino Nazar Cheprunyi sta facendo una gara a parte (14.833), alle sue spalle il giapponese Hidenobu Yonekura (14.783) e il russo Mukhammadzhon Iakubov (14.416).

Parallele pari. Duello tra i cinesi Zhang Boheng (15.300) e Hu Xuwei (15.233), tallonati dal giapponese Haiki Hashimoto (15.200).

Sbarra. Il giapponese Daiki Hashimoto rispetta il pronostico (14.633), in scia il cinese Hu Xuwei (14.533) e il kazako Milad Karimi (14.433).

07.50 Si è così conclusa la quinta suddivisione.

07.48 Il colombiano Martinez firma 13.866 al corpo libero (19mo), il kazako Kurbanov firma un superbo 15.000 al cavallo ed è quinto!

07.40 Calvo 13.300 al corpo libero, 11.600 per Karimi al cavallo.

07.35 Ora la sesta e ultima rotazione per la quinta suddivisione. I colombiani Jimenez, Calvo, Martinez al corpo libero. I kazaki Azizov, Karimi, Kurbanov al cavallo. I messicani Martinez e Nunez agli anelli. Gli egiziani Afify, Abdelrahman, Khater al cavallo. I thailandesi Surintornta e Baobenmad alla sbarra.

07.32 L’egiziano Zahran ottiene 14.233 agli anelli ed è ottimo quarto.

07.30 L’attesa staffilata del kazako Karimi al corpo libero: 14.941 (6.4 il D Score) e secondo posto in classifica di specialità, a 25 millesimi dal giapponese Minami.

07.20 Ora la quinta rotazione. I kazaki Nabiyev, Azizov e Karimi al corpo libero; i messicani Juarez, Neumaier, Nunez al cavallo; gli egiziani Mohamed, Khater e Zahran agli anelli; il thailandese Baobenmad alle parallele; i colombiani Martinez, Calvo Moreno e Sandoval alla sbarra.

07.18 Il kazako Karimi è terzo alla sbarra con 14.433.

07.15 Dragulescu ottiene la media di 14.299 e si inserisce in sesta posizione.

07.12 Attesa per il rumeno Marian Dragulescu al volteggio.

07.10 Siamo nel corso della quarta rotazione della quinta suddivisione. Non si segnalano punteggi di grande rilievo.

6.57: 12.900 per l’egiziano Khater al corpo libero, 13.833 per il colombiano Martinez Moreno al volteggio, 14.066 per il kazako Nabiyev alle parallele

6.56: 11.456 per il thailandese Surintornta agli anelli, 14.300 al volteggio per Calvo Moreno

6.50: 13.366 per il colombiano Bohorquez al cavallo con maniglie. Conclusa anche la seconda rotazione

6.48: Nono posto provvisorio alle parallele e dunque fuori dalla zona finale per il messicano Nunez con 14.733, è comunque quarto dopo due rotazioni nell’All Around, 11.300 per l’egiziano Afify alla sbarra

6.47: 12.800 per il colombiano Calvo Moreno al cavallo con maniglie

6.45: Il messicano Juarez totalizza 14.566 alle parallele ma è già fuori dalla finale, 11.800 per l’egiziano Mohamed alla sbarra, 13.783 per il kazako Karimi al volteggio

6.44: 13.466 per il messicano Rojo alle parallele, 11.600 per l’egiziano Abdelhaleem alla sbarra

6.43: Un disastro l’esercizio del thailandese Baobenmad al cavallo con maniglie: 3.800 il punteggio

6.42: 13.400 per il kazako Nabiyev al volteggio, 10.933 per il colombiano Martinez Moreno agli anelli

6.34: Inizia la seconda rotazione

6.30: 14.166 al volteggio per il messicano Rojo, 13.566 per il messicano Nunez al volteggio

6.28: Il colombiano Sandoval Afanador totalizza 12.733 al cavallo con maniglie, il kazako Karimi 12.133 agli anelli, 13.156 per l’egiziano Afify alle parallele

6.25: 13.966 per il thailandese Surintornta al corpo libero, 13.433 per il colombiano Calvo Moreno al cavallo con maniglie, 13.324 per il messicano Martinez al volteggio, 13.800 per l’egiziano Mohamed alle parallele

6.20: Iniziata la prima rotazione

6.15: Scatta tra pochi minuti la quinta suddivisione

5.33: Alle 6.20 la quinta suddivisione con Thailandia, Kazakhstan, Egitto, Colombia, Messico, Romania

5.31: Questi i leader delle classifiche degli apparati:

Corpo libero: Minami Kazuki, 14.966
Cavallo con maniglie: Weng Hao, 15.6
Anelli: Lan Xingyu, 15.266
Volteggio: Nazar Chepurnyi, 14.833
Parallele: Zhang Boheng, 15.3
Sbarra: Hashimoto Daiki, 14.633

5.29: Questa la classifica parziale dopo quattro suddivisioni dell’All Around:

1 HASHIMOTO Daiki JPN 88.040
2 ZHANG Boheng CHN 87.897
3 SHI Cong CHN 83.898
4 KOVTUN Illia UKR 83.565
5 MESZAROS Krisztofer HUN 82.632
6 PLATA Joel ESP 81.898
7 TVOROGAL Robert LTU 81.766
8 van den KEYBUS Luka BEL 81.098
9 MOLDAUER Yul USA 81.064
10 MBOYO Henji SUI 80.965
11 SOUZA Caio BRA 80.598
12 ABAD Nestor ESP 80.498
13 IGNATYEV Nikita RGF 77.939
14 KUAVITA Noah BEL 77.632
15 ILIOPOULOS Nikolaos GRE 77.431

5.28: 11.300 per Gruenberg al cavallo con maniglie, 11.700 per S. Hung agli anelli. Si chiude così anche la quarta suddivisione

5.27: Il lituano Tvorogal chiude la sua prova con 13.600 alla sbarra che lo pone al settimo posto provvisorio nell’All Around. Nono lo statunitense Moldauer

5.26: 13.166 per Reinhardsson al corpo libero, 9.933 per il siriano Al Soulyman al cavallo con maniglie

5.24: Thorisson 12.700 al corpo libero, De Munck 14.566, che gli vale l’ottavo posto provvisorio, al cavallo con maniglie, quarto posto provvisorio per Lin di Taipei agli anelli con 14.133, Kuzmickas 11.966 alla sbarra

5.23: Quarto posto provvisorio per lo statunitense Whittenburg nella gara del volteggio con il punteggio di 14.333

5.22: Chasazyrovas 11.400 alla sbarra, Rijken 13.966 al cavallo con maniglie, Y Hung di Taipei 12.966 agli anelli

5.21: Gudmundsson 12.766 al corpo libero, Dranitski 12.200 alle parallele

5.19: Moldauer chiude la sua prova con 14.433 al volteggio e potrebbe agganciare la top ten nell’All Around

5.17: Tra poco l’ultima rotazione della quarta suddivisione

5.15: Continua la buona prova del lituano Tvorogal che totalizza 14.600 alle parallele (già fuori dalla finale) e resta nella top ten dell’All Around quando manca solo l’ultima rotazione: è settimo con 68.166, Moldauer è undicesimo con 66.631

5.13: Settima posizione provvisoria nel cavallo con maniglie per il rappresentante di Taipei Shiao con 14.233 che difficilmente basterà per la finale

5.12: perde quota il lituano Kuzmickas che si ferma a 11.400 alle parallele, Reinhardsson 12.133 alla sbarra

5.11: ottimo quarto posto per il bielorusso Sharamkou al volteggio: 14.316 per lui, potrebbe valere un posto in finale

5.10: Un errore per lo statunitense Diab agli anelli: 13.366, è fuori dalle finali

5.08: L’olandese Gruenberg 12.733 al corpo libero, S. Hung di Taipei 12.000 nel cavallo con maniglie, Chasazyrovas 12.966 alle parallele, Thorisson 12.266 alla sbarra

5.07: Moldauer si risolleva con gli anelli: 13.466 potrebbe bastare per fargli risalire un po’ la china nell’Alla Around, non per le finali dis pecialità, ovviamente.

5.03: Dopo tre rotazioni Tvorogal è nono nell’All Around, Moldauer è precipitato al 12mo posto, Kuzmickas è 13mo

5.01: Si chiude la quarta rotazione con l’11.833 del rappresentante di Taipei Hung al corpo libero

4.59: Ancora grande Usa al cavallo con maniglie. Nedoroscik fa meglio del compagno Yoder con 15.366 che gli frutta il secondo posto provvisorio nella classifica di specialità

4.58: 13.933 di Shiao al corpo libero, 12.583 di Chasazyrovas al volteggio, 12.466 per Reinhardsson alle parallele

4.57: Si rifanno subito gli Stati Uniti con la grande prova di Yoder al cavallo con maniglie: 15.300, secondo posto provvisorio alle spalle del cinese Weng e finale di apparato prenotata

4.55: Grave errore dello statunitense Moldauer al cavallo con maniglie. Rischia di compromettere tutta la sua gara con il punteggio di 10.633

4.53: Tseng (Taipei) totalizza 12.856 al corpo libero, 11.433 per il bielorusso Dranitski agli anelli, 13.800 per il lituano Tvorogal al volteggio, 12.500 per Gudmundsson alle parallele

4.52: 13.866 per Kuzmickas, lituano, al volteggio

4.46: Conclusa la terza rotazione. Moldauer in proiezione è quarto nell’All Around con 42.532

4.44: Il secondo statunitense al corpo libero, Whittenburg, totalizza 13.866

4.42: Quarto posto provvisorio nel corpo libero per lo statunitense Moldauer con il punteggio di 14.433

4.38: Iniziata la terza rotazione

4.34: Nessun altro risultato di rilievo nella seconda rotazione

4.33: Punteggio di 14.366 per lo statunitense Malone alla sbarra: ottima prova e terzo posto provvisorio nella classifica di apparato

4.32: Queste invece le immagini dell’altro azzurro Maresca agli anelli:

4.30: Intanto l’azzurro Bartolini sta completando le prove al corpo libero:

4.29: Lo statunitense Moldauer totalizza 13.233 alla sbarra

4.23: Conclusa la prima rotazione

4.20: Per Tseng di Taipei 13.300 al volteggio

4.19: L’olandese Gruenberg totalizza 10.933 agli anelli

4.18: Lo statunitense Moldauer inizia con un ottimo 14.866 alle parallele che gli vale il quinto posto provvisorio nella classifica di specialità

4.13: Questi i leader della classifica dopo tre suddivisioni:

All Around: Hashimoto Daiki, 88.040
Corpo libero: Minami Kazuki, 14.966
Cavallo con maniglie: Weng Hao, 15.6
Anelli: Lan Xingyu, 15.266
Volteggio: Nazar Chepurnyi, 14.833
Parallele: Zhang Boheng, 15.3
Sbarra: Hashimoto Daiki, 14.633

4.10: Iniziate le prove della quarta suddivisione: Lituania al corpo libero, Olanda agli anelli, Usa alle parallele, Islanda al cavallo con maniglie, Taipei al volteggio, Bielorussia alla sbarra nella prima rotazione

3.58: Questa la classifica provvisoria dell’All Around:

1 Hashimoto Daiki JPN 88.040
2 Zhang Boheng CHN 87.897
3 Shi Cong CHN 83.898

3.53: Alle 4.10 è in programma la quarta suddivisione con Lituania, Olanda, Usa, Islanda, Taipei, Bielorussia e Siria

3.50: Si chiude qui la terza suddivisione. Purtroppo non riusciamo a dare al momento le classifiche aggiornate. Non funziona il pannello ufficiale e dunque stiamo cercando di tenervi aggiornati solo con le notizie che arrivano direttamente dal campo di gara

3.48: Uchimura totalizza alla sbarra 14.300 e si inserisce al terzo posto provvisorio

3.46: 13.933 per lo svizzero Mboyo alle parallele

3.45: Arriva la conferma! Hashimoto in testa dopo tre suddivisioni nella qualificazione dell’All Around con 88.040, secondo posto per Zhang con 87.897. Si preannuncia una battaglia epocale per la vittoria finale!

3.43: Hashimoto continua la sua cavalcata, “sporcata” soltanto dall’errore agli anelli: alla sbarra arrivano 14.633 punti. Significa primo posto anche nella classifica di apparato. Tra poco il conteggio totale che dovrebbe piazzare il nipponico al primo posto nell’All Around

3.42: Il brasiliano Caio Souza, dopo un ottimo primo esercizio, paga dazio nella seconda prova del volteggio e chiude con 14.083 che gli vale il sesto posto provvisorio nella classifica di apparato

3.41: Iniziata l’ultima rotazione della seconda suddivisione: il giapponese Kaya alla sbarra totalizza 13.966

3.35: Spettacolare il giapponese Hashimoto alle parallele: è secondo con 15.200

3.33: Lo svizzero Mboyo ha totalizzato 13.333 agli anelli e 13.833 al volteggio

3.31: Buona prova del brasiliano Caio Souza agli anelli: 14.033

3.30: Alle parallele il giapponese Kaya totalizza 14.833

3.24: Il giapponese Asato totalizza al volteggio 14.233

3.22: Male il brasiliano Caio Souza che cade al cavallo con maniglie e si ferma a 10.233

3.20: Il giapponese Yonekura fa segnare al volteggio 14.783 che significa terzo posto provvisorio alle spalle del compagno Hashimoto e all’ucraino Chepurnyi

3.17: Grande prova del giapponese Hashimoto al volteggio. Per lui primo posto provvisorio in classifica con 15.066 e balzo avanti anche nell’All Around

3.13: Il brasiliano Caio Souza si inserisce al quarto posto nelle parallele con 14.800

3.12: A metà strada Hashimoto è secondo nella classifica dell’All Around con 43.141. Il cinese Zhang aveva totalizzato 44.298, l’ucraino Kovtun, terzo, 42.966

3.04: Arriva anche qualche punteggio dei brasiliani: Arthur 13.766 alla sbarra, Caio Souza 13.666 al corpo libero e 13.200 alla sbarra

3.02: Prestazione nettamente al di sotto delle aspettative per il campione olimpico Hashimoto agli anelli: 13.333 e la finale è lontanissima

3.00: Si inserisce in quarta posizione agli anelli il giapponese Kaya con 13.966

2.44: Ottimo anche l’esercizio di Kazuma che totalizza 14.933 e si inserisce al terzo posto nel cavallo con maniglie

2.42: Il giapponese Hashimoto si inserisce al secondo posto della classifica del cavallo con maniglie con un esercizio da 15.075

2.37: Così i giapponesi al corpo libero: Kazuma 14.566, Hashimoto 14.733, Kazuki 14.966. Sono ai primi tre posti nella classifica di apparato

2.30: Purtroppo c’è qualche problema con l’aggiornamento del pannello live. Chiediamo un po’ di pazienza per i primi aggiornamenti da Kitayushu

2.25: Giapponesi al corpo libero

2.20: Iniziata la giornata di gare. Questa la classifica provvisoria nell’All Around dopo due suddivisioni:

1 Zhang Boheng CHN 14.133 14.666 14.866 14.766 15.300 14.166 87.897
2 Shi Cong CHN 13.200 13.466 13.933 14.233 15.200 13.866 83.898
3 Kovtun Illia UKR 14.333 13.766 12.500 14.066 14.700 14.200 83.565
4 Meszaros Krisztofer HUN 14.033 13.600 12.933 14.200 14.566 13.300 82.632
5 Plata Joel ESP 14.133 13.633 13.300 14.066 13.666 13.100 81.898
6 van den Keybus Luka BEL 13.966 12.700 12.433 14.333 14.000 13.666 81.098
7 Abad Nestor ESP 14.233 12.933 13.466 13.800 13.566 12.500 80.498
8 Ignatyev Nikita RGF 12.366 11.866 12.766 14.008 13.500 13.433 77.939
9 Kuavita Noah BEL 13.600 12.500 11.966 14.200 11.300 14.066 77.632
10 Iliopoulos Nikolaos GRE 12.500 11.666 13.133 13.766 13.533 12.833 77.431

2.15: Nella terza suddivisione al via alle 2.20 saranno in pedana i padroni di casa del Giappone, Panama, Armenia, Brasile, Svizzera, Azerbaijan

2.12: C’è grande attesa per l’Italia, che scenderà in pedana alle ore 10.20 nel settimo e penultimo raggruppamento, partendo dal cavallo con maniglie.

2.09: Oggi sono in programma le ultime sei suddivisioni, al termine delle quali conosceremo i vari qualificati alle finali (24 per il concorso generale, 8 per le singole specialità).

2.05: Buongiorno e benvenuti alla diretta live della seconda giornata di gare delle qualificazioni maschili dei Mondiali 2021 di ginnastica artistica.

Italia a caccia delle Finali di SpecialitàGli ordini di rotazione

Buongiorno e benvenuti alla DIRETTA LIVE delle qualificazioni maschili dei Mondiali 2021 di ginnastica artistica. Oggi sono in programma le ultime sei suddivisioni, al termine delle quali conosceremo i vari qualificati alle finali (24 per il concorso generale, 8 per le singole specialità). C’è grande attesa per l’Italia, che scenderà in pedana alle ore 10.20 nel settimo e penultimo raggruppamento, partendo dal cavallo con maniglie. La nostra Nazionale si gioca delle carte importanti e ha tutte le possibilità per puntare a una serie di Finali di Specialità.

Marco Lodadio, già due volte sul podio iridato agli anelli (argento nel 2019, bronzo nel 2018), punta al colpaccio al castello: dopo la delusione alle Olimpiadi di Tokyo 2020, il romano ha una possibilità per sognare nuovamente in grande. Sarà affiancato da Salvatore Maresca, bronzo agli Europei di questa primavera e pronto a brillare al suo esordio mondiale. Carlo Macchini è tra i grandi favoriti alla sbarra, è dotato di un esercizio infarcito di grandi difficoltà e vuole agguantare l’atto conclusivo per poi giocarsi una possibile medaglia.

Nicola Bartolini si mise al collo il bronzo al corpo libero agli Europei, ci riprova in questo contesto e si gioca anche la carta del volteggio: il sardo spera di poter rientrare tra i migliori otto, lo ammireremo anche al cavallo. Due attrezzi a testa per Nicolò Mozzato (corpo libero e cavallo con maniglie, al rientro dopo il brutto infortunio alla spalla) e per l’esordiente Thomas Grasso, che cercherà di stupire tra quadrato e volteggio (ha in dote due salti di qualità, attenzione a qualche possibile sorpresa).

In gara anche Giappone, Svizzera, Brasile, USA, Bielorussia, Cina Taipei, Olanda, Gran Bretagna, Turchia, Canada, Corea del Sud (tutte prima dell’Italia). Nell’ultima suddivisione, quella dopo gli azzurri, non sembrano esserci tantissimi pesci grossi e ci si avvierà verso la definizione dei vari finalisti.

OA Sport vi propone la DIRETTA LIVE delle qualificazioni maschili dei Mondiali 2021 di ginnastica artistica: cronaca in tempo reale, minuto dopo minuto, esercizio dopo esercizio, per non perdersi davvero nulla. Si inizia alle ore 02.20 e si andrà avanti fino alle ore 13.50. Buon divertimento a tutti.

Foto: Lapresse

Загрузка...

Comments

Комментарии для сайта Cackle
Загрузка...

More news:

Read on Sportsweek.org:

Oasport: Nuoto paralimpico: Super-Italia a Berlino! Morlacchi, medaglie e record
Oasport: Nuoto paralimpico: Super-Italia a Berlino! Morlacchi, medaglie e record

Altri sport

Sponsored